sabato 31 ottobre 2015

Un altro regalo per voi... grazie di tutto!

Buona serata ragazze!
E' passato qualche mese dal mio primissimo video qui sul blog, e visto che l'avete apprezzato in tante (nonostante la pessima qualità. Vi chiedo di nuovo scusa!), ho deciso di girarne un altro.

Questo risale a questa estate ma purtroppo, facendo tutto da sola, avevo avuto qualche problema nell'editarlo e, quindi, non sono mai riuscita a mostrarvelo.

Ora direi di avercela fatta quindi... Buona Visione!



Un bacio

Giulia <3

mercoledì 21 ottobre 2015

Un pomeriggio a scrivere... corso di calligrafia con Il Castello di Zucchero!

Da questo post di qualche mese fa e diverse foto su Instagram, 
ormai sapete quanto ami realizzare confezioni e biglietti di auguri con le mie mani.
Così, quando ho scoperto che Chiara de Il Castello di Zucchero avrebbe tenuto dei corsi vicino alla mia città, non mi sono lasciata sfuggire l'occasione!


Per chi non la conoscesse, Chiara è autrice di un blog famosissimo in cui racconta della sua passione per la calligrafia e lo stationery (ovvero tutti i prodotti di cancelleria)
e ci insegna passo dopo passo come migliorare la nostra scrittura per
occasioni speciali, oltre a proporci tantissimi prodotti nel suo shop, tra cui i timbri.

Circa un mese fa, proprio su Instagram, Chiara pubblicò una locandina con due appuntamenti all'insegna della calligrafia, uno da Olivia Brusca a Modena e l'altro da Oui a Bologna.
Per una serie di impegni, ho optato per Bologna, curiosissima di imparare realmente una tecnica e non improvvisandomi con pennarellini e co.

Così Domenica pomeriggio sono andata a Bologna alla volta dell'Officina di Oui.

Ho scoperto questo negozio delizioso proprio in vista del corso ed ho iniziato a seguire Carolina su Instagram con grande curiosità.
Il suo profilo è un collage infinito di fiori, petali, composizioni e sorrisi, quelli delle sue spose.

Come nelle sue foto, anche all'interno del suo negozio sembra di vivere in una favola.




Inutile dirvi che avevo occhi solo per i cuori...



Dopo essermi persa a guardare la miriade di oggetti sparsi per il negozio, il corso è finalmente iniziato.
Chiara ci ha omaggiato di una dispensa utilissima ricca di spiegazioni, di un pennino e inchiostro e un pennello e tempera, per provare la tecnica con diversi strumenti.




Sapevo che in 4 ore di corso non avrei potuto certo imparare quello che Chiara ha appreso in 6 anni di lavoro,
ma mi sono impegnata come non mai, preferendo il pennello al pennino.

Pennino, che uso in maniera troppo marcata per il momento ( sono così anche con le penne)
Cosa dite con il pennello? Non vi sembra vada meglio?
Chiara non solo ci ha spiegato a parole cosa dovevamo fare
ma ha più volte impugnato il gessetto e mostrato tutta la sua bravura su una lavagnetta.
Vedere la sua mano che non si staccava mai e che procedeva ad un ritmo rilassante...
momenti magici!


Dopo aver riempito quattro fogli di nomi e lettere e aver mangiato un po' di mortadella ed una fetta di torta squisita, il corso è giunto al termine.
E' stata una bellissima esperienza, fatta di nuove e vecchie conoscenze, racconti di sogni inseguiti e realizzati e tante nuove idee.

Credo che ogni tanto sia importante concedersi momenti in cui, a mente libera, si esplora un nuovo mondo e si ci mette alla prova.
Non c'è spazio per lo stress ma solo per la curiosità e tutte le idee che possono derivare da un luogo, un oggetto, una parola.

Ringrazio Chiara per il pomeriggio trascorso insieme e i pochi minuti condivisi in macchina, alla volta della stazione ferroviaria.
E Carolina, che continuerò a seguire su Instagram, con le sue bellissime foto.


Al prossimo post.

Un bacio 

Giulia <3





mercoledì 14 ottobre 2015

Monaco di Baviera vista con i miei occhi...


I giorni liberi, come il week end, sono perfetti per concedersi 
una gita fuori porta
ed io Sabato e Domenica mi sono regalata un paio di giorni a
Monaco di Baviera con le amiche.
Molti di voi l'avranno già visitata ed è comunque facile ritrovare fotografie dei monumenti più famosi, su guide e internet...
Quindi oggi vi porterò con me in un viaggio un po' diverso dal solito, dove i dettagli la fanno da padrone.

La prima cosa che mi ha colpito, uscendo dalla Metro in direzione Marienpltaz, è stato Bahlmann, un carinissimo negozio di fiori nel pieno centro di Monaco.


La vetrina era un vero inno all'Autunno con le sue tonalità che andavano dal giallo all'arancio, dal rosso al viola/porpora.
I fiori erano appesi, in composizioni rustiche o all'interno di vasi in latta dal sapore un po' vintage.
Anche alle candele è stato dato un ruolo importante, ma sempre in armonia con il gusto nel negozio.


I cuori delle bancarelle di Viktualienmarkt non potevano certo passare inosservati.
Ormai conoscete questa mia passione, nata quasi un anno fa in un hotel di Campo Tures.
Qui infatti li vedevo disseminati ovunque, come soprammobili, appesi alle maniglie delle porta, disegnati su lavagnette... ed oltre ad essere carini e poco invadenti, mi infondevano un senso di amore.
Da allora vedo cuori un po' dappertutto e ho iniziato a collezionarne.
Inutile dire che non ho notato altro che loro in questo mercato dietro a Marienpltaz.



Non sono mancati anche numerosi addobbi di natale, ghirlande naturali fatte a mano e lavanda venduta a mazzetti.





E poi fiori coloratissimi ovunque, nonostante il freddo (10-12 gradi... brrr)


Palazzo Nymphenburg sullo sfondo
Palazzo Nymphenburg 
Uno dei viali di Hofgarten, il giardino vicino a Odeonsplats.
Tempio di Diana all'interno dell'Hofgarten.

E per finire una mia foto. 
Nonostante il freddo, sono stati due giorni molto intensi, fatti di chiacchiere, passeggiate, risate e colori.
Una città che avevo già visitato anni fa ma che ho riscoperto e di cui mi sono perdutamente
innamorata .
Credo che vedere i mercatini di Natale in Marienpltaz sarebbe ancora più suggestivo, anche se
questa città rimane
 magnifica
 in ogni stagione.



Grazie alle mie amiche che mi hanno accompagnato in questo week end fuori porta e soprattutto ad un amico, che non solo è stato il motivo del nostro viaggio, ma ci ha fatto da hotel, cicerone e google maps per tutto il tempo.

E Grazie a tutte voi per aver letto il mio post.
Spero vi sia piaciuto!

Giulia 
<3






















lunedì 5 ottobre 2015

Tinta per Capelli Color Lucens Villa Lodola

Buongiorno ragazze e ben tornate sul mio blog!
Finalmente riprendo a parlarvi di cura dei capelli, ma non di shampoo, balsamo o maschere, bensì di Tinte per Capelli.

Chi predilige i prodotti ecobio sa che la tinta per eccellenza è l'Henne, totalmente naturale nei colori rosso e nero, e altre erbette tintorie come l'Amla.
Non starò qui a dilungarmi troppo sull'argomento, ma dopo diversi tentativi con quello Khadi e poi quello Lush, il mio rapporto con questo genere di prodotti si è interrotta, credo per sempre.
Avete presente quel preciso istante in cui dite "questa cosa non fa per me?", bene, è quello che ho pensato la prima, la seconda,.. e l'ultima volta che ho provato l'Henne.
Sui miei capelli non dava grandi risultati e per i lunghi tempi di posa, la testa pesante e fredda e l'incapacità di coprire i capelli bianchi, ho deciso di smettere.

Sono passata quindi a prodotti più simili alle tinte chimiche, sia come tempi che come facilità di applicazione, ma senza i brutti ingredienti che contengono.
Non contenta fino in fondo dei prodotti provati finora (Sanotint e Bottega Verde), ho chiesto ad alcune amiche del mondo ecobio un consiglio e Rosanne di Rox goes eco-friendly mi ha citato la Tinta per Capelli Color Lucens di Villa Lodola.



Ho fatto subito una ricerca sul sito dell'azienda, davvero ben fatto, dove ho subito scoperto che non era presente un ecommerce.
Così sono passata a leggere recensioni su diversi blog, ed essendo tutte ottime, ne è conseguita la ricerca dei rivenditori!
Natura Sì è uscito per primo tra i risultati e visto che avrei preferito vedere una tabella colori e toccare con mano il prodotto, sono andata in negozio ad acquistarlo ( 10,90 €).
Sugli scaffali ho trovato un catalogo in cui erano presenti tutte le tonalità disponibili, e accostando la mia ciocca a quelle sintetiche di prova, ho optato per il colore 6.3 Noce.


Per chi fosse interessata, ecco Inci e tutto ciò che riporta la confezione.


All'interno ho trovato i seguenti prodotti:
- Attivatore Ossidante in Emulsione (contenitore bianco)
- Colorazione Permanente senza Ammoniaca (tubetto grigio e rosso)
- foglietto illustrativo
- guanti
- campioncino di Balsamo per Capelli Ecobio Nutrizione e Lucentezza


Come per qualsiasi tinta, l'azienda consiglia di fare 48 ore prima dell'applicazione una prova di allergia del prodotto, in un punto nascosto, come la zona dietro l'orecchio, e avendolo superato brillantemente, sono potuta passare ai capelli.

Il mio obiettivo era duplice: uniformare il colore tra ricrescita e precedente tinta, sbiadita moltissimo per il sole, e coprire i capelli bianchi.
Compito arduo per una tinta chimica, quindi figuriamoci per questa più naturale!
Dopo aver miscelato Attivatore e Colorazione, ho subito avvertito assenza di profumo, cosa che non mi è dispiaciuta affatto, e scorrevolezza nel prodotto, che non colava nè mi ha sporcato durante i 30 minuti di posa.
Bellina eh struccata e con tinta! ;)

Al momento del lavaggio, una piacevole scoperta: la tinta si scioglieva come burro lasciando i capelli morbidissimi.
Essendo disponibile il campioncino di balsamo, all'interno della confezione, ho voluto utilizzare anche questo prodotto ma non mi ha fatto impazzire...
Eccovi l'Inci:


Ora qualche foto del PRIMA...

... e del DOPO...




Come potete vedere è sparita la ricrescita e il colore rossiccio della vecchia tinta sbiadita.
I capelli bianchi sono stati coperti anche se devo ammettere non tutti, non a causa della tinta, ma a causa mia che devo ancora imparare bene a farlo da sola!
Ora il mio colore risulta uniforme e di una tonalità molto naturale.
I capelli sono morbidi, brillanti e ricchi di sfumature.

Insomma, posso ritenermi piuttosto soddisfatta!

La confezione è bastata per fare ricrescita e lunghezze, anche se, nel mio caso, un ulteriore quantità di prodotto sarebbe stata utile.

Quindi ragazze, per chi è alla ricerca di una tinta più naturale possibile, da fare in casa, in grado di coprire i capelli bianchi, questa è davvero ottima e non posso che consigliarvela!

Spero il mio post vi sia piaciuto e lo abbiate trovato utile.

A presto
Un bacio...
Giulia <3