domenica 27 settembre 2015

OCM: Oil Cleansing Method

Buongiorno ragazze e ben tornate sul mio blog!
Oggi vorrei parlarvi di Skin Care ed in particolare di un metodo di detersione del viso ancora poco diffuso in Italia, ovvero l'Oil Cleansing Method.


Io l'ho provato per un mese prima di andare in vacanza, dopo aver letto il post di Lara, ed essendomi trovata molto bene (ed essendo entrata ufficialmente nel periodo "è autunno, prendiamoci cura della nostra pelle) ho deciso di ricominciare e di parlarvene!

Che cos'è?
Oil Cleansing Method si può tradurre con Metodo di Detersione realizzato attraverso l'uso di Oli.
Detto così può far rabbrividire, abituati come siamo a pensare di dover rimuovere il sebo dal nostro viso, soprattutto per chi ha la pelle mista e grassa.
E com'è possibile farlo se utilizziamo un prodotto grasso come l'olio?
La teoria che c'è alla base di questo metodo è di lavorare assecondando la nostra pelle e non contro la nostra pelle.
Naturalmente il nostro organismo produce sebo, che durante la giornata si arricchisce di cellule morte, smog, impurità.
Seguendo questo metodo di detersione, l'olio che andremo ad applicare e a massaggiare si unirà al nostro sebo, rimuovendolo in maniera più efficace rispetto ai prodotti sgrassanti a cui siamo abituati.

Cosa ci serve per realizzarlo?
Innanzitutto il nostro detergente oleoso, dato da un mix di oli: l'olio principale è l'Olio di Ricino, molto affine al sebo della nostra pelle, a cui si lega, e noto per le sue proprietà anti infiammatorie e pulenti.
Poichè da solo risulta troppo detergente, deve essere diluito con un secondo olio, più leggero, così da rendere scorrevole il mix sulla nostra pelle e non aggredirla.
Possiamo scegliere l'Olio di Oliva, l'Olio di Semi di Girasole, ... l'importante è che siano spremuti a freddo e non siano raffinati.
Io ho acquistato tempo fa l'Olio di Riso Scotti e per la prima volta ho usato quello.

Questo metodo di detersione può essere seguito da chiunque, ma con mix differenti a seconda della tipologia di pelle:
- per le Pelli Secche, è consigliabile un 10% di Olio di Ricino e un 90% di Olio Leggero.
Questo perché l'azione pulente dell'Olio di Ricino risulterà più leggera per una pelle che non deve sgrassarsi troppo.
- per le Pelli Normali, un 20% di Olio di Ricino e un 80% di Olio Leggero.
La percentuale di Olio di Ricino aumenta in base alla necessità di legare a sé una maggiore quantità di sebo.
- per le Pelli Grasse un 30% di Olio di Ricino e un 70% di Olio Leggero.



Se non sapete come fare per calcolare le percentuali, prendere un righello e misurate l'altezza del vostro contenitore.
Arrivate a 10 cm: quello sarà il livello totale del vostro mix di oli.
Se avete la pelle secca, iniziate con 1 cm di Olio di Ricino e riempite i restanti 9 cm con l'Olio Leggero.
Se avete la pelle normale, iniziate con 2 cm di Olio di Ricino e riempite i restanti 8 cm con l'Olio Leggero.
Se avete la pelle grassa, i cm iniziali saranno 3 di Olio di Ricino e i restanti 7 cm saranno di Olio Leggero.
Avendo scelto io un contenitore piccolo, ho seguito il procedimento che vi ho appena spiegato ma ho diviso a metà tutte le misure.
Ho preferito avesse questo genere di chiusura in modo da non disperdere prodotto.

Come si applica?
Agitate bene il contenitore con il mix di oli in modo che si mescolino, perché avendo pesi specifici differenti, saranno separati, uno sopra all'altro.
Versatene una piccola quantità sulla punta delle dita e applicatela sul viso non lavato (quindi asciutto e ancora truccato) con movimenti circolari, realizzando un massaggio delicato.
Vi consiglio di accendere il telefono e sintonizzarvi sul vostro canale youtube preferito perché è consigliabile massaggiare per almeno 3 minuti.
Il messaggio consentirà al mix di oli di unirsi al sebo in eccesso e creare così un unico strato oleoso che deve essere rimosso.
Per questo scopo avremo bisogno di un asciugamano/ panno in microfibra che dobbiamo bagnare con acqua calda.
Applicatelo sul viso per 60 secondi, così che il calore apra i pori e faccia uscire il sebo in eccesso.
Trascorso questo tempo, il panno si sarà raffreddato e con esso i pori si saranno nuovamente chiusi.
E' il momento di rimuovere l'olio ma siate delicate, non c'è bisogno di premere o strofinare troppo.
Piuttosto, ripetete la fase del panno per 2 o 3 volte per essere sicure di aver eliminato qualsiasi residuo.
A questo punto la pelle dovrebbe risultare pulita e idratata e potreste uscire di casa / andare a letto immediatamente.
Io però preferisco fare un ulteriore lavaggio delicato ed applicare tonico e crema idratante come di consueto.

Quanto spesso eseguire l'OCM?
Rispettando il naturale strato lipidico della nostra pelle, questo metodo può essere eseguito tutti i giorni, anche se vi consiglio non più di una volta al giorno.
Mattina o sera, scegliete voi quando è il momento migliore.
Richiedendo un po' di tempo, personalmente mi trovo meglio ad eseguirlo di sera, anche per struccarmi: trovo questa tecnica davvero efficace per rimuovere tutto il make up in maniera comunque delicata.
Se avete la pelle secca, potete fare un giorno sì e uno no, anche se la percentuale di Olio di Ricino non dovrebbe crearvi problemi.
E vi consiglio di non eseguire questa tecnica sui brufoli freschi, visto che il panno caldo potrebbe far proliferare i batteri

La mia esperienza
Come anticipato all'inizio del post, ho seguito questo metodo di detersione per un mese, prima delle ferie.
Ho dovuto fare uno stop perchè poco pratico per la vacanza anche se mi sarebbe servito per rimuovere i residui di crema solare che su di me creano un sacco di imperfezioni ( non ho ancora trovato la mia crema solare viso ecobio ideale!).
In quel mese le imperfezioni si erano ridotte e la mia pelle risultava molto più luminosa, inoltre non vivevo questo rituale con pigrizia ma come una coccola che mi regalavo ogni sera.
Quindi è giunto nuovamente il momento di riprendere questa sana abitudine!



Sapete che non sono una dermatologa nè ho conoscenze scientifiche, ma ho voluto parlarvi di questo metodo perchè sul mio viso ha avuto benefici evidenti.
Come per ogni cosa, provate ma con cautela e se dovessero comparirvi brufoli importanti dopo parecchie settimane di utilizzo, forse questo metodo non fa per voi.

Grazie per aver letto questo post.

Un bacio
Giulia <3









Nessun commento:

Posta un commento